Luca è un bambino come tanti altri che cresce, gioca, corre ed è coccolato da tutti quelli che lo circondano. Molti non lo sanno, ma il cancro colpisce anche i bambini. Gran parte di essi vengono guariti ma alcuni hanno forme molto maligne e difficilmente curabili! Ed è così che all’età i 4 anni all’inizio del secondo anno di asilo Luca si ammala di Medulloblastoma, una forma di tumore celebrale molto aggressiva e frequente in età pediatrica. Luca viene operato all’Ospedale Meyer di Firenze segue poi il programma di chemioterapia, radioterapia e  ancora chemioterapia  per circa 18 mesi fino alla completa scomparsa del tumore. Per circa 4 anni ha poi potuto fare una vita abbastanza normale anche se sempre sotto controllo.

A giugno del 2015 si ripresenta un nuovo tumore cerebrale ancora più aggressivo del primo, il NeuroGlioblastoma.  Luca viene nuovamente sottoposto ad intervento chirurgico e chemioterapia ma questa volta questa brutta malattia se lo porta via.

Luca muore il 9 gennaio 2016 e aveva, come tutti i bambini, un’enorme energia e voglia di vivere e proprio questa forza estremamente positiva deve servire per aggregare quella di altre persone sensibili a questo problema e disposte a sostenerla.

Luca è stato una realtà bellissima e questa associazione deve essere motivo di gioia: trarre energia dalla morte di una persona amata è la migliore reazione possibile.